Il Comitato scientifico regionale per la salvaguardia e la valorizzazione della lingua...

Il Comitato scientifico regionale per la salvaguardia e la valorizzazione della lingua napoletana incontra il Direttore generale per le politiche culturali e il turismo della Regione Campania

31
0
SHARE
Foto di repertorio

Nella giornata di mercoledì 28 Ottobre il comitato scientifico per la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio linguistico della lingua napoletana si è riunito telematicamente per incontrare e dialogare con i vertici, in ambito culturale, della Regione Campania. L’incontro promosso dalla dott.ssa Rosanna Romano, direttore generale per le politiche culturali e il turismo ha visto la partecipazione oltre alla dottoressa Romano della dottoressa Nadia Murolo dirigente di staff con funzioni di raccordo con le attività di promozione culturale ai fini della valorizzazione integrata dei beni culturali e il dottor Dario de Stefano dell’Aquila e per il consiglio regionale dottor Vincenzo Serrone; per il comitato erano presenti il presidente dottor Maurizio De Giovanni, i due vicepresidenti il dottor Armando De Rosa e la professoressa  Rita Librandi e gli altri membri professore Francesco Montuori, professore Umberto Franzese e professoressa Carolina Stromboli, assente il professor Nicola De Blasi per collimanti impegni in ambito accademico. Un confronto franco e produttivo nell’interesse comune e nel rispetto dei ruoli,  convinti tutti  di lavorare per un obiettivo comune utile e importante sulla lingua napoletana per promuoverla e salvaguardarla. Gli argomenti affrontati, quelli previsti dalla legge regionale nr.14 del 2019 i compiti e le funzioni del nuovo organismo ed il supporto necessario organizzativo e finanziario che la Regione può e deve assicurare per poter assolvere tali compiti. La dott.ssa Romano si è resa disponibile ed ha  invitato il comitato ad inviare a Lei il verbale della prima riunione del 2/9 u. s. e quello di questa riunione allegando un cronoprogramma  con le proprie proposte e le idee di cui si è discusso nella prima e nella seconda riunione. La richiesta principale è stata quella inerente all’individuazione di locali, di materiale di supporto e dei fondi previsti dalla legge per poter operare al meglio. Tra le diverse proposte sicuramente spiccano quella della creazione di un Vocabolario storico della lingua napoletana, quella inerente la devoluzione di borse di studio per la ricerca in ambito linguistico, quella del centenario di Sergio Bruni che ricade l’anno prossimo. Il presidente Maurizio De Giovanni ha poi  ricordato che Castellammare di Stabia è stata proposta per il 2022 città della cultura ed essendo essa la città di Viviani pensare di patrocinare e supportare  l’iniziativa. La riunione si è conclusa con l’invito della dirigente Romano a verbalizzare tutti i progetti descritti annunciando che i fondi previsti dalla legge saranno inseriti nel prossimo bilancio regionale di Dicembre prevedendo la disponibilità degli stessi per Gennaio 2021. Al termine dell’incontro il comitato ha delegato il vicepresidente Armando De Rosa al futuro dialogo con le istituzioni vista la sua esperienza pregressa in ambito regionale.

LEAVE A REPLY