Il virus non frena la solidarietà, la Pro Loco di Villaricca a...

Il virus non frena la solidarietà, la Pro Loco di Villaricca a sostegno dell’Avis: l’invito a donare è per Domenica 26 Aprile presso la Villa Comunale di Villaricca

264
0
SHARE

Domenica 26 Aprile 2020, dalle ore 8.30 alle ore 13.00, l’AVIS comprensoriale Napoli 1 gruppo donatori di Villaricca, nel rispetto dei decreti ministeriali relativi al distanziamento sociale, (lotta al virus covid 19), organizza una giornata della donazione del sangue presso la villa comunale di Villaricca al Corso Italia.
Ai donatori saranno inviati presso il proprio domicilio le seguenti analisi:
Determinazione del gruppo sanguigno
HbsAg (epatite B)
Anti – HbsA
Anti – HbcAg
Anti – HCV (epatite C)
Anti – HIV1/2 (AIDS)
T.P.H.A. (lue)
Glicemia, azotemia, proteine totali
ALT, AST, (transaminasi sieriche)
Emocromo con formula leucocitaria
VES
Ferritinemia e ferro totale
Colesterolo
Trigliceridi
glicemia
PSA (antigene prostatico specifico) dopo i 50 anni e a richiesta
FT3 – FT4 – TSH (per la funzionalità tiroidea)
Presentarsi muniti di un valido documento di identita’ e con la mascherina.
Visto il periodo di particolare urgenza, si spera in un massiccio afflusso di donatori.

E’ questo l’annuncio indetto dall’Avis comprensoriale Napoli 1 ai cittadini di Villaricca invitando tutti a recarsi presso la Villa Comunale di Corso Italia per questo nobile atto di solidarietà. Il virus Covid-19 ha portato in affanno la sanità italiana e ha anche oscurato altri tipi di malattie che continuano ad esistere e proliferare nella vita di tutti i giorni nonostante il virus. Per questo motivo la domanda di sangue da parte dei centri ospedalieri del nostro territorio non è assolutamente diminuita, anzi, a causa delle imposizioni igieniche e dell’isolamento forzato, che ha portato i cittadini a non uscire di casa, è aumentata considerevolmente. Il popolo campano ha subito risposto positivamente ai diversi appelli pronunciati dai medici, è risultato emblematico il caso del Cardarelli che ha dovuto rifiutare alcuni donatori per la fortissima affluenza. In quell’occasione, ripresa e approfondita da diverse testate giornalistiche, le immagini hanno dimostrato l’impeccabile rigore e accuratezza con cui ogni singola donazione veniva eseguita e controllata in rispetto di ogni tipo di forma di distanziamento sociale e igiene sanitario. Il rispetto delle regole di distanziamento sociale e l’accuratezza igienica richieste  dalla attuale situazione sono assicurate a tutti i donatori, per questo si può e si deve continuare a donare. Questo è anche il caso di tutti i donatori del territorio villaricchese e dei paesi limitrofi (gli stessi operatori dell’Avis garantiscono la firma delle autocertificazioni per lo spostamento tra comuni diversi) che, grazie all’Avis, sono agevolati negli spostamenti, grazie all’unità mobile che la prossima domenica occuperà il suolo antistante la Villa Comunale di Villaricca sita in Corso Italia. Nonostante il momento di profonda crisi sanitaria, gli operatori dell’Avis continuano il proprio lavoro, la propria missione e la propria passione perché se c’è una cosa che il virus ci ha insegnato in questo periodo è che la solidarietà e il senso di comunità sono le armi più efficaci che lo possono contrastare. La Pro Loco di Villaricca supporta l’iniziativa dell’Avis, un impegno sicuramente non nuovo nel nostro territorio, in quanto già lo scorso 27 Ottobre 2019 sempre presso la Villa Comunale di Villaricca, e il 19 Gennaio 2020 presso la Chiesa San Pasquale Bylon la Pro Loco aveva sostenuto il nobile lavoro di Giuseppe Di Tolla, membro del consiglio direttivo della sezione Avis Qualiano, valorizzando l’operato dei volontari, attraverso un importante lavoro mediatico e divulgativo. L’appello della Pro Loco nei confronti di chi è già donatore è quello di continuare il proprio operato solidale attraverso le donazioni di sangue, mentre, per chi ancora non lo fosse, la Pro Loco ricorda che ogni donazione è un’azione con un doppio beneficio verso il prossimo e verso se stessi, infatti: da un lato si incrementano le scorte di sangue necessarie agli ospedali e dall’altro l’Avis assicura la ricezione telematica o cartacea, presso il proprio domicilio, delle analisi del sangue in maniera del tutto gratuita.

LEAVE A REPLY